E’crescente l’interesse per le sue opere in Giappone, Francia e USA. Tutti i film di Silvano Agosti sono stati girati senza troupe.

Il cinema, il mio cinema che tanto amo, fatto di immagini e di mistero è ormai in esilio da più di mezzo secolo, oltre i confini dell’industria e della mediocrità. Lo andremo a riprendere prima o poi con tutti gli onori e allora gli schermi torneranno vivi

(Silvano Agosti)

Per una nuova cultura

Silvano Agosti propone a chiunque voglia esprimere la propria creatività di diffondere autonomamente le proprie opere.

Il fascino dell’impossibile – il nuovo film di Agosti

Il film il fascino dell’impossibile è un documento imperdibile sullo straordinario lavoro compiuto da Luigi Orazio Ferlauto in settanta anni della sua vita.

Oggi novantaseienne Ferlauto con queste parole descrive l’inizio del suo prezioso lavoro:

Quando abbiamo iniziato io e un gruppetto di volontari in Sicilia non c’era nulla a favore dei bimbi disabili, un vero deserto e io ho pensato di creare un’Oasi.

Così è nata appunto l’Oasi, che ospita gratuitamente alcune centinaia di disabili, e dove opera un centro di ricerche sul ritardo mentale.

Il film è in programmazione al Cinema Azzurro Scipioni di Roma ogni sabato e domenica alle ore 17:00 (info. 06 39737161).

L’essere umano patrimonio dell’umanità

Silvano Agosti considera ogni persona come il più alto capolavoro della natura. Nel 2009 ha fatto domanda ufficiale alle NAZIONE UNITE e all’UNESCU perchè l’essere umano venga riconosciuto come patrimonio dell’umanità. La pratica è stata aperta e se avrà buon esito la sacralità di ogni persona esisterà almeno sulla carta. Così la violazione dei diritti dell’uomo, le guerre, la povertà, la fame nel mondo, la violenza e le discriminazioni di ogni genere, saranno quanto meno ancora più ingiustificabili e forse in un futuro prossimo solo la brutta storia del nostro passato. Nel romanzo “lettere dalla Kirghisia” Silvano Agosti racconta appunto di una società rasserenata e fondata unicamente sul benessere di tutti gli esseri umani e non sul profitto.